fbpx

Recupero crediti in Tunisia

Share on print
Share on email

Lo Studio Legale Internazionale Giambrone & Partners offre un’assistenza legale completa per la materia del recupero crediti in tutta la Tunisia. I nostri esperti avvocati in loco vantano una grande esperienza e sono in grado di riscuotere debiti di tutti i tipi.

Il nostro tasso di successo è alto e miriamo a risolvere, ove possibile, la maggior parte dei casi in via extragiudiziale e senza la necessità di un intervento giudiziario; tuttavia, se la questione divenisse giudiziale, il nostro team di recupero crediti sarebbe più che in grado di promuovere una causa per tuo conto.

La scelta di avvalersi di un avvocato specializzato in recupero crediti, spesso si rivela più efficace rispetto ad un’agenzia poiché, nella maggior parte dei paesi, inclusa l’Italia, un avvocato dispone di una varietà di strumenti legali più idonea ai fini dell’ottenimento della riscossione del credito; come l’avvio di procedure legali o richieste di istanza di fallimento. Le azioni esperibili (giudiziali o extragiudiziali) da parte di un  avvocato  di recupero crediti sono varie ed è per ciò che il debitore, spesso, ritiene conveniente arrivare ad un accordo bonario più che essere soggetto a procedure monitorie giudiziali.

La consueta procedura per il recupero crediti in Tunisia comporterà:

 

  1. Lettera di diffida ad adempiere: Viene esperito un tentativo bonario nei confronti del debitore, attraverso la notifica da parte di un ufficiale giudiziario di una messa in mora avente lo scopo di bloccare il corso dei termini di prescrizione, così come determinare il momento in cui maturano gli interessi moratori.

 

  1. Se l’indirizzo del debitore è sconosciuto, confermiamo la sua posizione corrente tramite un agente incaricato.

 

  1. Negoziazione con il debitore: a seguito della notifica della diffida sarà nostra cura contattare direttamente il debitore ed intraprendere una possibile transazione bonaria che culminerà con la sottoscrizione di un accordo scritto tra le parti con i termini concordati.
  2. Fase giudiziale: qualora le trattative in fase stragiudiziali non raggiungano il risultato previsto, si renderà necessaria la promozione di una causa civile. Questa, sulla scorta dei documenti in possesso del creditore potrà essere promossa con un procedimento d’ingiunzione (procedura più celere), oppure con una causa civile ordinaria.

 

  1. Esecuzione: qualora a seguito di condanna di parte debitrice, al pagamento del credito vantato, la stessa dovesse persistere nel non adempiere alle proprie obbligazioni, si potrebbe esperire la fase esecutiva con conseguente pignoramento mobiliare e/o immobiliare.

 

Nell’esaminare il tuo caso, ti consigliamo la procedura migliore da intraprendere per ottenere il più proficuo risarcimento, nei più brevi tempi possibili.

Contattaci

Parla con noi

Il nostro team è sempre a disposizione, pronto a connettersi con voi.

Per avere maggiori informazioni, non esitate a contattarci compilando questo form.